Cannabis, scopriamola insieme

Il medico era stato molto sincero con Hannah Deacon, madre di un bambino epilettico. Le aveva detto che non avrebbe mai ottenuto una prescrizione medica dal Servizio sanitario nazionale per un farmaco a base di tetraidrocannabinolo (thc), l’ingrediente psicoattivo contenuto nella cannabis.

Nemmeno il governo britannico è stato d’aiuto, dichiarando nel febbraio del 2018 che la cannabis non ha alcun valore medico. Era la stessa posizione espressa negli ultimi cinquant’anni, nonostante il paese coltivi ed esporti cannabis per uso medico.

Nel giro di pochi mesi però ha compiuto un’inversione a U, accettando l’idea che la cannabis sativa abbia anche usi medici. Otto mesi dopo il primo appello pubblico lanciato dalla signora Deacon, suo figlio Alfie ha potuto ottenere il farmaco a base di thc dal servizio sanitario nazionale.

Cambiamenti simili si stanno registrando in diversi paesi in tutto il mondo. Questo potrebbe lasciar presagire una più ampia legalizzazione. La storia suggerisce che la legalizzazione dell’uso della cannabis per scopi medici è spesso stata il preludio di un più generalizzato accesso a scopi ricreativi.

Gli esseri umani hanno sfruttato la cannabis sativa per millenni, e il suo uso medico può essere fatto risalire al 400 avanti Cristo. Come altre droghe ricreative, però, nella prima metà del ventesimo secolo ha cominciato a subire delle restrizioni. L’allarmismo dilagava. Una svolta è arrivata nel primo decennio del Novecento, quando John Warnock, un medico britannico che viveva in Egitto, suggerì che la cannabis fosse responsabile di gran parte delle malattie mentali e dei reati nel paese.

Utile sia nell’alleviare il dolore sia nel dare piacere, la cannabis è stata molto popolare nei decenni successivi alla Convenzione unica e ai successivi trattati per il controllo degli stupefacenti. È la droga più coltivata e usata al mondo. Nel 2017 era prodotta in quasi ogni paese della Terra. Secondo le stime delle Nazioni Unite, i consumatori di cannabis in tutto il mondo sono 188 milioni.

Se anche tu ritieni che la cannabis possa esserti utile, rivolgiti a Weed Us e al suo sito https://weedus.it/, punto di riferimento nel settore «cannabis light online shop». Weed US è una compagnia dedicata alla distribuzione all’ingrosso e vendita al dettaglio d’infiorescenze femminili e prodotti derivati della canapa, ponendosi come uno dei primi brand leader nel mercato della cannabis legale in Italia ed Europa.

 

 

MyProtein: il negozio online leader degli integratori sportivi

MyProtein è il negozio online leader per quel che riguarda gli integratori sportivi come aminoacidi, proteine, creatina, carboidrati e molto altro. Un’azienda trasparente che sta aprendo le porte a diversi vettori di distribuzione sia on-line, sia attraverso moltissimi punti vendita distribuiti sul territorio nazionale ed internazionale. Qualunque sia il tuo obiettivo di fitness con Myprotein puoi usufruire di incredibili promozioni. Il codice sconto myprotein ti permette di risparmiare su linee selezionate. Ciascuno di noi ha bisogno di elementi nutrizionali e prodotti specifici, a seconda della propria struttura fisica, della propria attività durante il giorno, dello sport che pratica.

Proteine, barrette, prodotti liquidi pronti da bere, bevande isotoniche e proteiche, pasti sostitutivi, capsule in gelatina, polveri, creatina, minerali una vasta gamma di prodotti per tutte le necessità. Grazie al codice sconto myprotein potrai avere fino al 50% di sconto sui prezzi esposti nel negozio MyProtein online; spesso potrai ricevere utili omaggi oppure kit di integratori da provare in nuovi gusti o in nuovi formati. Il team ti propone ogni giorno gli ultimi codici sconto compatibili con il negozio Myprotein. Esistono diverse tipologie di codici sconto, tanto da andare incontro alle esigenze di un pubblico vasto ed eterogeneo.

Ma che cosa si intende quando si parla di codice sconto myprotein? Semplicemente, si tratta di veri e propri codici che, applicati al momento dell’acquisto di un integratore sul sito myprotein, permettono di usufruire di prezzi molto agevolati. Con un’imponente gamma di più di 2.500 prodotti tra differenti versioni e gusti e la sua rassicurante garanzia sui prezzi, i clienti possono acquistare in tutta sicurezza per tutte le loro esigenze legate alla salute e alla nutrizione. Tutti i prodotti MyProtein sono dotati del logo ‘Informed-Sport’ e sono stati sottoposti a test rigorosi utilizzando lo strumento di ricerca nutrizionale ISO 17025 di LGC, così da poter garantire i più alti livelli di sicurezza per l’utilizzo in sport agonistici.