Il meglio della produzione di miele a Roana

Gli esseri umani hanno amato il miele sin dall’età della pietra.

Le immagini rupestri della raccolta del miele , che a prima vista sembrano disegni di Winnie-the-Pooh di AA Milne, risalgono all’8000 a.C. circa

La cera d’api è stata trovata su ceramiche risalenti al 7000 aC, molto probabilmente utilizzate per l’impermeabilizzazione. Gli antichi egizi offrivano il miele agli dei e poi si unirono a greci, romani e cinesi nell’usarlo come balsamo per le ferite e come trattamento per febbri e disturbi di stomaco.

Oggi, i sostenitori del miele ne pubblicizzano le proprietà curative miracolose, sostenendo che può prevenire il cancro e le malattie cardiache, ridurre le ulcere, alleviare i problemi digestivi, regolare la glicemia, lenire la tosse e il mal di gola e aumentare le prestazioni atletiche.

Ma quanti di questi usi, antichi o moderni, sono stati provati dalla scienza?

Proprietà antibatteriche

Non c’è dubbio che il miele abbia il potere di uccidere i batteri. Gli studi hanno dimostrato che è efficace contro dozzine di ceppi, tra cui E. coli e salmonella. È stato dimostrato che un tipo specifico di miele della Nuova Zelanda, chiamato miele di manuka, insieme al miele di Tualang malese, combatte lo stafilococco e i batteri digestivi responsabili delle ulcere peptiche, H. pylori.

Cosa rende il miele antimicrobico? La maggior parte delle api deposita perossido di idrogeno nel miele mentre sintetizzano il polline dei fiori. Aggiungi che il miele è naturalmente acido e hai una ricetta per le proprietà antibatteriche.

Nonostante affermazioni dubbie, il miele di manuka può essere un potente antibiotico

Ciò spiegherebbe il ruolo secolare del miele nell’accelerare la guarigione delle ferite e nel trattamento dei disturbi gastrici. Di sicuro, la scienza moderna ha dimostrato l’efficacia del miele nel trattamento di ulcere, piaghe da decubito, ustioni, piaghe della pelle e infiammazioni. Il miele è anche noto per curare le ferite che non rispondono agli antibiotici, sebbene sia necessario prestare attenzione per assicurarsi che il miele stesso sia privo di contaminanti.

La scienza ha anche scoperto che il miele più scuro e più concentrato può essere più potente e che il tipo di piante raccolte dall’ape impegnata influisce sulle qualità antibatteriche. Sebbene i mieli di manuka e di Tualang siano stati oggetto di ricerche approfondite, gli scienziati sono impegnati a esaminare le proprietà del miele coltivato localmente per comprenderne i potenziali benefici.

Produzione di miele a Roana

Se anche tu sei un appassionato di miele, non puoi non provare le specialità della Riviera del Sole, leader nel settore produzione di miele a Roana. Troverai il personale tecnologicamente più avanzato e qualificato pronto ad offrirti i migliori prodotti da gustare a casa sulla tua tavola per te e per tutta la tua famiglia.